Treviso

Arrestati e rimessi in libertà un nigeriano con pastiglie di oppiacei e un 30enne con serra di “Marija” in casa

Ieri sera, i Carabinieri del Comando Provinciale di Treviso, hanno operato due arresti in operazioni contro il traffico illecito di stupefacenti.
Il primo soggetto, un 28enne di origini nigeriane, è stato bloccato nei pressi della stazione ferroviaria di Castelfranco e trovato in possesso di una novantina di pastiglie di tapentadolo, un farmaco oppioide che se utilizzato abusivamente presenta un rischio significativamente elevato per l’assuntore e di circa 200 Euro in denaro contante, verosimile provento di pregressa attività di spaccio.

A Montebelluna è stato tratto in arresto un 30enne del posto che in casa aveva attrezzato una mini serra per la coltivazione di marijuana: sono state rinvenute e sequestrate tre piante di circa 1,5 mt di altezza, parte del raccolto pari a 500 gr., fertilizzante, sementi ed un bilancino di precisione.

I due arrestati, al termine delle formalità di rito sono stati rimessi in libertà.

Articoli correlati

Back to top button