Treviso

Conti in sospeso/Arrestato e condotto in carcere 33enne che deve scontare oltre 2 anni

Aveva un conto in sospeso con la Giustizia e ora lo salderà. I carabinieri di Montebelluna hanno infatti rintracciato e arrestato, in esecuzione di un ordine di carcerazione per cumulo pene emesso dall’ufficio di sorveglianza del Tribunale di Venezia, un italiano 33enne già noto alla giustizia.
Il giovane dovrà scontare la pena residua di 2 anni e 4 mesi di reclusione per una sfilza di reati: furto aggravato in concorso a danno di sportelli bancomat con utilizzo di esplosivi, furto in esercizio commerciale, furto e riciclaggio di autovetture.
Reati commessi tra i mesi di dicembre 2016 e luglio 2017 in varie località del Veneto e del Friuli Venezia Giulia.

Articoli correlati

Back to top button