Veneto

Giornata mondiale senza tabacco/Bellunesi virtuosi: fumano meno del resto del Veneto

Oggi si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale Senza Tabacco, una giornata per riflettere sulle abitudini al fumo e un’occasione per sensibilizzare sull’importanza della prevenzione oncologica e di smettere di fumare per migliorare la propria salute.

Le abitudini al fumo dei Bellunesi
Secondo i dati raccolti nell’ambito del Progetto Passi, in Ulss Dolomiti, nel quadriennio 2017-2020, la maggior parte della popolazione adulta 18-69 anni non fuma (59%) o ha smesso di fumare (21%), mentre il 19% è un fumatore. Tale percentuale è inferiore sia al valore regionale (22%) che a quello nazionale (25%).

L’abitudine al fumo è più diffusa fra le persone di età compresa tra i 35 e 49 anni, fra gli uomini (22%) rispetto alle donne (16%), fra le persone più svantaggiate economicamente, ed è più bassa tra le persone più istruite.
Il numero medio di sigarette fumate al giorno è pari a 10,6; i forti fumatori ovvero coloro che
fumano più di 20 sigarette al giorno sono il 3%, mentre i fumatori occasionali sono lo 0,5% della popolazione intervistata.

“Smetti in tempo” anche a distanza
Smettere di fumare si può, anche a distanza. L’ambulatorio per smettere di fumare dell’Ulss Dolomiti, non si è fermato nemmeno durante la pandemia. E’ stato attivato, infatti, un numero dedicato S.O.S. fumo (348 10 29 013) utilizzando la piattaforma whatsapp, una modalità semplice ed efficace per seguire i fumatori che devono o vogliono smettere di fumare e non ci riescono da soli. Questa modalità, unita alla possibilità di effettuare un programma di cessazione guidata del fumo tramite l’utilizzo della Citisina (una sostanza agonista/antagonista della nicotina), ha reso fruibile a molti fumatori un percorso per smettere di fumare con il supporto di un terapeuta del tabagismo, cosa che non si sarebbe resa possibile in questo periodo di contrazione delle visite ambulatoriali.

Ciò ha permesso la presa in carico a distanza di molte decine di fumatori che hanno potuto seguire, così, un programma personalizzato e guidato di cessione dal fumo, con risultati molto buoni sia sull’astinenza breve che nel lungo periodo. I numeri: si registra circa l’80 % di astinenti a 12 mesi dall’intervento, a dimostrazione che la presa in carico individuale e personalizzata risulta efficace e soddisfa l’utente.

Chi avesse bisogno di ulteriori informazioni, può contattare il numero S.O.S fumo dedicato:
348 10 29 013

Articoli correlati

Back to top button