CuriositàVeneto

In arrivo aria calda nordafricana: domenica zero termico tra i 3500 e i 4000m. Intanto, bellunese imbiancato dalla grandine

Il flusso atlantico che in questi giorni ha interessato buona parte dei settori occidentali del continente europeo si ritira ulteriormente verso ovest determinando la risalita di masse d’aria molto calde dal nord Africa, a partire da venerdì 5 Aprile.
Prepariamoci, è in arrivo un’ondata di caldo semi estiva.
Ancora instabilità atmosferica quest’oggi e temperature nella media del periodo ma dal fine settimana una marcata risalita di aria mite subtropicale porterà condizioni meteorologiche più consone al mese di giugno che quello di aprile con i valori massimi che saliranno fino a 23-24 °C in pianura veneta e friulana.

A proposito di instabilità, martedì sera c’è stato un rapido peggioramento con un forte temporale che prima ha imperversato nel bellunese con secchiate di grandine, poi dopo aver valicato i monti ha interessato vittoriese, coneglianese proseguendo sul pordenonese.
Anche qui la grandine non è mancata. E siamo solo ai primi giorni di aprile.

Tornando all’ondata di caldo, la fase più calda si avrà tra domenica 7 e martedì 9, quando i termometri registreranno anomalie positive di +10/14°C rispetto alle medie.
Non è ancora dato sapere se e quanto questa fase continuerà ma sicuramente intaccherà i primi giorni della seconda decade del mese.

Articoli correlati

Back to top button