Venezia

In pochi giorni 5 arresti e un’espulsione dal Quadrilatero di via Piave a Mestre e a Marghera

La Questura di Venezia è riuscita in pochi giorni ad arrestare 5 soggetti sospettati di reati di varia natura che gravitavano nella zona del quadrilatero di Via Piave e nelle zone di Marghera che negli ultimi tempi avevano messo in allarme la cittadinanza.

Il primo arresto è stato riservato ad uno spacciatore magrebino intercettato in Via Piave dopo essere stato tenuto d’occhio. Il suo fermo è avvenuto al Parco della Bissuola mentre stava cedendo la dose ad un cliente. Nel suo nascondiglio, aveva occultato 26 dosi di cocaina. Il giudice ha convalidato il suo arresto.

Domenica la Squadra Mobile di Venezia ha eseguito una custodia cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Venezia nei confronti di un soggetto resosi responsabile di un accoltellamento avvenuto a febbraio nei confronti del titolare e di un dipendente di un bar di Corso del Popolo.
Il soggetto, la sera del 26 febbraio, dopo aver terminato la sua consumazione al bar, si sarebbe rifiutato di pagare e ha tentato di accoltellare i due malcapitati.

La Squadra Volanti della Questura, in soli due giorni hanno tratto in arresto 3 soggetti e garantendo l’espulsione di uno di essi, trovato irregolare sul territorio nazionale.
Il primo a finire nelle maglie degli uomini della Questura, un marocchino presunto autore di un furto ai danni di una donna. Il soggetto già gravato da precedenti è stato individuato in una via di Marghera e, all’esito del giudizio per direttissima, il magistrato ha disposto nei suoi confronti la misura cautelare.

Il giorno seguente, a seguito di una segnalazione pervenuta dalla moglie della vittima, i poliziotti delle Volanti della Questura di Venezia sono poi intervenuti a Mestre dove due cittadini, di nazionalità rumena, avrebbero aggredito e ferito al capo con un coltello la vittima per sottrargli del denaro.
I poliziotti, in breve tempo sono riusciti ad individuare e fermare i responsabili, uno dei quali risultava gravato da numerosi pregiudizi e già raggiunto da Foglio di Via. Per uno dei due soggetti, trovato irregolare sul territorio nazionale, è stato emesso un decreto di espulsione.

Articoli correlati

Back to top button