CuriositàTreviso

La trevigiana Aste 33 introduce anche bottiglie di Champagne nell’asta telematica

Moët & Chandon Brut Imperial, Champagne Dom Pérignon Cuveè Vintage millesimato del 1964 e del 1966, Taittinger Collection 1978 Limited Edition Brut Champagne, Champagne Perrier-Jouët Belle Epoque Brut Couvé 1996: queste sono solo alcune delle “bottiglie gioiello” che la casa d’aste trevigiana venderà con asta telematica, inaugurando la Sezione Vini.

L’offerta comprende le blasonate etichette francesi, ma anche referenze di celebri e rinomate cantine nazionali, come Antinori, Gattinori e Donnafugata Contessa Entellina.

“In Italia, e in Veneto in particolare, – spiega Gianluca De Stefani, cofondatore di Aste33 e responsabile dell’area mobiliare – il vino è ormai riconosciuto come un bene di lusso ed è presente una fetta in crescita di appassionati disposti ad investire anche piccole somme nelle bottiglie pregiate, sia in una logica speculativa sia con l’obiettivo, più concreto, di acquistare un bene di cui godere. Una strada già imboccata attraverso l’asta online, con la vendita di lotti assolutamente accessibili e vini che si sono costruiti una credibilità internazionale, capaci di garantire margini interessanti agli investitori, accanto alle storiche e celebri etichette, prime fra tutte quelle dello champagne”.

Qualche esempio delle “bottiglie gioiello” che ci si potrà aggiudicare con asta telematica dal 17 febbraio al 21 febbraio: una bottiglia di Moët & Chandon Brut Imperial, 2 bottiglie Champagne Dom Pérignon Cuveè Vintage millesimato del 1964 e 1966, una bottiglia di Taittinger Collection 1978 Limited Edition Brut Champagne, 4 Bottiglie Champagne Perrier-Jouët Belle Epoque Brut Couvé 1996.
Si tratta di referenze da collezione che non presentano difetti tangibili, tuttavia, pur trattandosi di bottiglie longeve, non è possibile garantire che le caratteristiche distintive del prodotto siano rimaste inalterate nel tempo.

L’acquisto si addice ad appassionati, broker, commercianti, collezionisti: negli ultimi dieci anni il rendimento medio annuo di chi ha investito in bottiglie di vino importanti, da collezione ed investimento, ha avuto il secondo miglior ritorno percentuale in assoluto.

Articoli correlati

Back to top button