Veneto

Meteo: tra venerdì e sabato in arrivo il maltempo anche pianura. Scatta l’allerta gialla

Dopo quanto accaduto in Val Camonica, massima attenzione per il progredire dei corpi nuvolosi che si stanno seguendo le correnti da sud-ovest a nord-est e per il momento stanno sfiorando il Veneto.
Le preoccupazioni sono principalmente per domani pomeriggio quando la Protezione Civile della Regione del Veneto, supportata dalle previsioni dell’Arpav, prevedono instabilità pomeridiana con possibili fenomeni intensi sulle Dolomiti.

Inoltre, tra domani e il primo mattino di sabato 30 luglio, si attende un tempo a tratti
instabile/perturbato con probabili rovesci/temporali sparsi, dapprima sulle zone
montane e, in successiva estensione, alla pianura.
Saranno possibili fenomeni localmente intensi (forti rovesci, forti raffiche di vento, locali grandinate).
Si prevede criticità idrogeologica, in particolare tra le 14.00 di domani fino alle 10.00 di sabato.
Lo stato di Attenzione (allerta gialla) per i bacini: Alto Piave (BL), Piave Pedemontano (BL-TV),
Alto Brenta – Bacchiglione -Alpone (VI-BL-TV-VR), Adige- Garda e Monti Lessini
(VR), Po, Fissero-Tartaro- CanalBianco e Basso Adige (RO-VR), Basso Brenta –
Bacchiglione (PD-VI-VR-VE-TV), Basso Piave – Sile e Bacino scolante in laguna
(VE-TV-PD), Livenza – Lemene e Tagliamento (VE-TV).

Occhi puntati sui versanti alpini perché rovesci o temporali localmente anche intensi, potrebbero creare
fenomeni franosi superficiali sui versanti e la possibilità di innesco di colate rapide.

Articoli correlati

Back to top button