Treviso

Omicidio a Treviso: kosovaro ucciso dopo una rissa in via IN Novembre, zona Fiera

Una violenta rissa è scoppiata ieri sera all’esterno del bar La Musa, gestito da cinesi, mentre era in corso la partita di Champions dell’inter.
Il bilancio è di un morto e di 6 feriti, tutti accolti al Pronto Soccorso, colpiti da fendenti di coltello, per quello che pare fosse una spedizione punitiva tra gruppi dell’est Europa, tra romeni e kosovari.
Difficile ancora stabilire il numero esatto dei partecipanti ma le testimonianze del posto, parlano di 15/20 persone armati di bastoni e coltelli.

Sul posto sono intervenute le ambulanze del Suem 118 che hanno soccorso i feriti trasportati tutti al Cà Foncello, per il 52enne kosovaro, Kolgeci Ragip, i medici non hanno potuto fare nulla, è deceduto sul posto.
Sull’episodio indaga la squadra Mobile di Treviso che sta ricostruendo la dinamica della spedizione punitiva anche grazie alle videosorveglianze della zona.
Intervenuti anche la polizia locale e i carabinieri.

Sul luogo del delitto è arrivato anche il sindaco Conte che ha annunciato di voler convocare un incontro con prefetto e questore.

Sul grave fatto di sangue accaduto in Viale 4 Novembre a Treviso, un primo commento del Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia:“Ciò che è accaduto è inaccettabile ed è purtroppo un gran brutto segnale che fa
temere si tratti della punta di un iceberg. Un segnale di grave malessere al quale i nostri territori non sono abituati e che è sempre più diffuso. Una situazione che si
affronta solo con soluzioni improntate alla chiarezza, alla prevenzione, alla repressione dei reati, e alla loro punizione, che deve essere esemplare e scontata fino alla fine”.

Articoli correlati

Back to top button