Veneto

E’ morto Silvano Vernizzi, direttore Generale di Veneto Strade. Il cordoglio di Zaia

Questa notte è mancato all’affetto della sua famiglia l’ingegnere Silvano Vernizzi, direttore generale di Veneto strade spa. Aveva 69 anni ed era malato da tempo.
Il nome di Vernizzi è legato in maniera indissolubile con la Regione Veneto dove ha iniziato a lavora nel 1984.

“Con Silvano Vernizzi scompaiono trent’anni di storia e memoria di opere pubbliche del Veneto. È stato più di un ingegnere e di un valente progettista. È stato uno degli uomini che ha contribuito a ridisegnare la rete dei trasporti e della logistica nel Nord-Est al servizio delle imprese e dei cittadini”.
Con queste parole il Vicepresidente della Regione Veneto, Elisa De Berti, partecipa al cordoglio per la scomparsa di Silvano Vernizzi, AD di Veneto Strade.

“Se ne va Silvano Vernizzi, che chiamavo “mister viabilità” l’uomo delle strade, il professionista che con passione era su ogni cantiere. Se ne va lasciando in Veneto un grandissimo vuoto. Con Vernizzi ho condiviso gran parte del mio percorso amministrativo. L’ho conosciuto dapprima quando ero amministratore della Provincia di Treviso e poi, operativamente, da vicino, da quando sono stato vicepresidente della Regione.
L’ho rincontrato, infine, nel 2010 e da lì il nostro percorso è continuato; non si è mai fermato. Nonostante gli acciacchi che lo tormentavano dal punto di vista della salute ha sempre voluto dar corso alla sua volontà e disponibilità di continuare a lavorare”.
Con queste parole il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, esprime il suo cordoglio per la scomparsa dell’ingegnere Silvano Vernizzi, a lungo alla guida di Veneto Strade.
“È stato fautore e innovatore non solo per la viabilità ordinaria ma anche di grandi progetti come il Passante di Mestre e la Pedemontana che, nella prima fase, lo ha visto Commissario”.

Vernizzi lascia la moglie Gabriella e la figlia Sara.

Articoli correlati

Back to top button