Treviso

Traffico di valuta al Canova di Treviso: nel 2023 raddoppiate le somme sequestrate e le persone sanzionate

Nel corso del 2023, presso lo scalo aeroportuale “Antonio Canova”, i funzionari dell’Agenzia delle Dogane e le Fiamme Gialle hanno intercettato 1 milione e 312 mila euro e sanzionato 63 persone per violazioni della normativa sul denaro contante.

Le nazionalità di coloro che hanno violato la normativa valutaria nazionale riflettono la proiezione internazionale dall’aeroporto di Treviso, che con due tratte nazionali e 41 internazionali – di cui 7 extra UE – ha concluso il 2023 con oltre 3 milioni di viaggiatori (+ 15% rispetto al 2022).

Nel 2022 i controlli hanno portato alla constatazione di valuta al seguito per 477 mila euro e 31 violazioni, con un incremento quindi nel 2023 del 100%.

Le modalità di occultamento più comuni tra gli indumenti e nei bagagli non sono in grado di eludere il dispositivo di vigilanza e il fiuto delle unità cinofile antivaluta “cash dog”.

Le attività di controllo, hanno il fine di verificare la regolarità dei flussi valutari, rilevare qualsiasi informazione utile per risalire a eventuali casi di riciclaggio, di finanziamento del terrorismo o di traffici fraudolenti, connessi ai trasferimenti di capitali da e verso l’estero, acquisire indizi o tracce su flussi di capitali non dichiarati all’atto del trasferimento all’estero e/o di rientro in Italia, ai fini dei successivi approfondimenti economico – finanziari e, più in particolare, di quelli di natura fiscale.

Articoli correlati

Back to top button