Venezia

Cane da caccia fiuta borsa abbandonata nelle campagne di Mestre con oltre 100 mila euro di eroina

Nei giorni scorsi la Squadra Mobile della Questura di Venezia, ha conseguito due importanti risultati contro lo spaccio di sostanze stupefacenti.

I poliziotti della Squadra Mobile sono stati informati da un cacciatore che nelle campagne di Dese, aveva notato un comportamento strano da parte del proprio cane al rientro da una battuta di caccia.

Grazie a questa segnalazione, i poliziotti della Squadra Mobile si sono subito portati sul posto dove hanno rinvenuto una borsa che il cane aveva iniziato a fiutare con insistenza, all’interno del quale sono stati rinvenuti più di 3 kg di eroina, che se immessa nel mercato illegale, avrebbe fruttato ai malviventi oltre 100 mila euro.

Il giorno dopo, sempre la Squadra Mobile ha conseguito un secondo importante risultato, con l’arresto a Mestre di uno straniero ritenuto responsabile di spaccio di sostanze stupefacenti, sorpreso mentre cedeva una dose ad un acquirente.
La perquisizione personale ha permesso di recuperare atre 24 dosi di eroina.

Lo straniero in attesa del processo per direttissima, non potrà dimorare in provincia di Venezia.

Articoli correlati

Back to top button