Venezia

Controlli dei Carabinieri nei cantieri a Bibione: 8 aziende sospese e 250 mila euro di sanzioni

Martedì scorso i Carabinieri dell’Ispettorato del Lavoro assieme ai colleghi della Compagnia di Portogruaro, hanno visitato 15 cantieri a Bibione, frazione di San Michele al Tagliamento per controlli sulla regolarità nelle assunzioni e rispetto sicurezza nei luoghi di lavoro.
Nel corso dei controlli 16 aziende sono risultate irregolari.

Tra le violazioni riscontrate vi sono: la mancanza delle visite mediche dei lavoratori; l’omessa dotazione dei dispositivi di pronto soccorso; l’omessa consegna dei tesserini di riconoscimento; l’omessa formazione sulla sicurezza dei dipendenti; l’omessa nomina degli addetti all’emergenza; l’omessa dotazione di impianti antincendio; la mancanza delle protezioni contro i rischi elettrici; l’omessa redazione del Piano Operativo di Sicurezza; il mancato rispetto delle disposizioni in materia di viabilità dei cantieri; la non idoneità dei ponteggi.
8 delle 22 aziende controllate sono state sospese.

Tra i 45 lavoratori individuati, 1 è risultato in nero e 2 con un contratto di lavoro difforme dall’effettivo svolgimento.

Ai legali rappresentanti delle imprese sono stati notificati i provvedimenti di prescrizione e intimati a ripristinare lo stato di regolarità dei cantieri.
Sono state inoltre, irrogate sanzioni per un importo pari a 250 mila euro oltre alla diffida a regolarizzare la posizione del lavoratore in nero.

Articoli correlati

Back to top button