Treviso

Furti nelle abitazioni: carabinieri arrestano 2 albanesi, il 3° è in fuga

I Carabinieri di Castelfranco erano sulle tracce di alcuni soggetti che a bordo di una VW Golf bianca più volte notata in zone residenziali della parte occidentale della provincia di Treviso, erano fortemente sospettati di far parte di una banda dedita a furti ai danni di abitazioni.
Grazie ad una tempestiva attività d’indagine i militari hanno arrestato, nelle scorse ore, in flagranza di reato due albanesi, un 30enne ed un 31enne e deferito un loro connazionale 31enne. Tutti risultano irregolari sul territorio nazionale.

Sono accusati del colpo messo a segno la sera del 13 febbraio ai danni di un’abitazione di una 56enne di Castelfranco. In casa in quel momento si trovavano le figlie che, sentiti rumori sospetti, sono scese al pianterreno trovando degli sconosciuti entrati in casa. Hanno chiamato la madre che a sua volta ha avvisato i Carabinieri.
Una pattuglia che si trovava già in zona, è riuscita ad individuare gli stranieri in fuga sull’auto, si sono posti all’inseguimento fino a Trebaseleghe, dove, in Piazza Principe di Piemonte, è stato bloccato il primo dei tre stranieri appena sceso dal mezzo, il 31enne, mentre il coetaneo è riuscito a dileguarsi a piedi rendendosi irreperibile.
Il terzo componente è stato bloccato poco dopo a bordo della “Golf”, intestata a un “prestanome” di Castelfranco, dove lo straniero era diretto dopo aver fatto scendere a Trebaseleghe i due complici.

Addosso ai tre arrestati sono stati trovati tre cacciaviti ed un paio di guanti.
Sono in corso indagini per individuare altri colpi messi a segno dagli indagati.
Per uno dei tre, in particolare, vi sono indizi relativi alla sua partecipazione il 9 febbraio al furto commesso in un’abitazione ad Asolo dove sono stati sottratti vari monili in oro.

Gli arrestati sono stati portati nelle carceri di Treviso e Padova, mentre il terzo componente del gruppo è attivamente ricercato.

Articoli correlati

Back to top button