Venezia

Individuati a Jesolo 116 lavoratori, tra colf e badanti, completamente sconosciuti al fisco

Le fiamme gialle hanno condotto una serie di controlli nel settore della collaborazione domestica, individuando 116 lavoratori che, sebbene regolarmente assunti, non hanno, tuttavia, provveduto a presentare, negli anni d’imposta tra il 2017ed il 2022, le prescritte dichiarazioni ai fini delle imposte sui redditi e segnalando ai competenti uffici dell’agenzia delle entrate oltre 3 milioni di euro di base imponibile.

Si tratta di lavoratori regolari, per lo più donne dell’est europeo e in soli 8 casi con cittadinanza italiana, residenti nei comuni di Jesolo e Cavallino Treporti.
Da un lato, hanno sottoscritto contratti di collaborazione versando i relativi contributi previdenziali ma che non hanno provveduto, al superamento della soglia di reddito di € 8.000 annui prevista dalle norme tributarie, a presentare la dichiarazione con modello 730 o unico persone fisiche.

L’attività investigativa si è basata su dati e informazioni fornite dall’INPS.
I redditi di ciascun lavoratore, inoltre, sono stati successivamente ricostruiti proprio attraverso la documentazione fornita dall’INPS in quanto i datori di lavoro avevano comunicato tutti i dati relativi ai periodi di assunzione, ore lavorate, tariffe orarie e contributi versati.

Articoli correlati

Back to top button