Treviso

Operaio morto alle Bandie: domani venerdì alle 9:30 presidio dei Sindacati

Nessuna risposta da parte del Gruppo Mosole alla richiesta di Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil di incontrare i vertici aziendali per chiarire la dinamica dell’infortunio mortale in cui ha perso la vita lunedì pomeriggio l’operaio Andrei Perepujnii mentre lavorava nella cava alle Bandie.

Per questo motivo le tre Federazioni dei lavoratori delle costruzioni venerdì mattina a partire dalle 9.30 saranno in presidio davanti alla cava.

“Ci siamo presentati in azienda all’indomani dell’accaduto per una visita ispettiva – spiega Marco Potente segretario generale della Filca Cisl Belluno Treviso – ma l’accesso ci è stato negato. Ci è stato detto che avremmo ricevuto una convocazione nelle ore successive, abbiamo atteso fino alle 20 di oggi, giovedì, ma non abbiamo ricevuto nulla. Siamo preoccupati perché non abbiamo avuto alcun tipo di informazione riguardo al gravissimo fatto che ha portato via la vita a un operaio di 31 anni mentre lavorava nella cava. Questo non è accettabile. Domani saremo davanti al sito e vedremo se qualcuno si degnerà di parlarci per spiegare quanto accaduto”.

Articoli correlati

Back to top button