Treviso

Un 56enne di Mogliano e un 23enne di San Biagio gli ultimi trevigiani finiti nella rete delle truffe on-line

I Carabinieri di Mogliano hanno denunciato, per truffa in concorso, una 48enne di origini rumene residente in provincia di Roma ed una 39enne di origini siciiane residente a Ravenna, entrambe con precedenti, ritenute responsabili di un raggiro commesso lo scorso mese di agosto 2023, ai danni un 56enne del luogo che aveva messo in vendita delle borse tramite un sito e-commerce.
Le due donne, con una serie di artefizi hanno indotto la vittima ad effettuare alcune operazioni di versamento presso uno sportello bancomat, per un totale di 1.100,00 euro, che erano confluite in alcune carte di credito a loro riconducibili.

I Carabinieri di San Biagio di Callalta hanno denunciato, per truffa, un 41enne residente in provincia di Roma, gravato da pregiudizi di polizia, il quale, dopo avere messo in vendita una playstation on-line, si è fatto accreditare la somma di euro 320,00 da un 23enne del luogo, rendendosi poi irreperibile senza fornire la consolle.

Articoli correlati

Back to top button