Curiosità

A Mira, cresce il primo bosco inclusivo d’Italia: progetto unico di riforestazione e riqualificazione. 5mila alberi messi a dimora

Sta crescendo a Mira, sulle sponde del Naviglio del Brenta, il primo bosco inclusivo d’Italia, senza barriere.
Grazie alla collaborazione tra Fondazione Emma, lo spin off universitario Etifor e Volksbank sono stati messi a dimora oltre 5.000 alberi di 17 specie diverse.
Un progetto di riforestazione e riqualificazione territoriale unico in Italia, per un bosco che cresce con l’idea di essere accessibile ed inclusivo.

E’ passato un anno da quando è terminato l’impianto di alberi al “Bosco Moranzani – la foresta accessibile di Volksbank”. In futuro gli alberi contribuiranno attivamente alla tutela del territorio e del clima, poiché regolano le risorse idriche, riducono l’inquinamento atmosferico, mitigano i cambiamenti climatici e aumentano la biodiversità di flora e fauna.

L’area si svilupperà negli anni per dare l’opportunità di fruire della foresta a persone con un ampio spettro di disabilità, non solo motorie, ma anche legate a disturbi neurologico-cognitivi e patologie cronico-degenerative.
In fase di progettazione, oltre ad abbattere tutte le possibili barriere, verranno ideati servizi e attività sulla base delle diverse necessità affinché ciascuno possa creare un rapporto personale con la natura. All’interno dell’area è presente un percorso ciclopedonale

Articoli correlati

Back to top button