Treviso

Arrestato in aeroporto a Treviso, straniero ricercato per traffico di droga

L’attività di sorveglianza sui passeggeri in transito per l’aeroporto Canova di Treviso, ha portato le Fiamme Gialle ad indentificare ed arrestare uno straniero che era sceso da un volo proveniente da Malta ed era diretto in Olanda. Il soggetto doveva scontare una pena di sei mesi per traffico di sostanze stupefacenti.

Sono stati i finanzieri del Gruppo Treviso, in servizio presso l’area arrivi/partenze dello scalo, a rendersi conto che sullo straniero pendeva un provvedimento di condanna definitiva, disposto dal Tribunale di Bergamo: a tradire il ricercato, partito da La Valletta, che più volte ha ribadito di essere in Italia “solo di passaggio”, è stata la fretta d’imbarcarsi sul nuovo volo diretto a Eindhoven, nonostante mancassero ancora alcune ore all’apertura del check-in.

E così lo straniero, invece di ripartire per l’Olanda, ha preso la via di Santa Bona di Treviso.

L’immigrato, originario dell’Africa centrale e richiedente asilo politico in Italia, dopo l’arresto nel gennaio 2018 per spaccio di droga, nei pressi della stazione ferroviaria di Bergamo, aveva fatto perdere le tracce, rifugiandosi a Malta, dove aveva intrapreso il lavoro di muratore, fino a quando non ha deciso di trasferirsi in Olanda, passando per l’Italia, convinto di aggirare i controlli.

Articoli correlati

Back to top button