VenetoVideo

Femminicidio di Bovolenta: resuperato dal Bacchiglione il corpo del 39enne omicida/video

Le previsioni si sono avverate. Proprio quello che temevano i Carabinieri, Alberto Pittarello dopo aver mortalmente accoltellato la compagna, la 40enne Sara Buratin, si è allontanato a bordo del furgone Nissan e si è inabissato nel Bacchiglione in piena, a Bovolenta.

E’ lì che i sommozzatori dei Vigili del fuoco lo hanno individuato in mezzo alle acque torbide.
Dopo aver raggiunto il furgone ed effettuato un ancoraggio del mezzo, l’hanno ispezionato rivenendo un corpo. Nel pomeriggio è avvenuto il recupero del cadavere del 39enne che si trovava, come sospettato, all’interno del furgone inabissatosi due giorni fa.

I sommozzatori, hanno effettuato l’immersione con un sistema ombelicale denominato SIACS (Sistema Immersione Alimentato e Controllato dalla Superficie).
La salma è stata recuperata e portata in superficie a disposizione dell’autorità giudiziaria, intorno alle 16:15.

Il medico legale ne ha constatato il decesso.

Articoli correlati

Back to top button