Treviso

GdF di Treviso smaschera agente immobiliare che inscena finta vendita dal notaio

Le Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Treviso hanno accertato che un’agente immobiliare, operante da anni nel trevigiano, dopo aver ottenuto 85 mila euro di anticipo da un suo cliente per l’acquisto di un appartamento, ha organizzato, all’insaputa del proprietario dell’immobile, una finta compravendita dal notaio, appropriandosi del denaro ricevuto e facendo perdere le proprie tracce, rendendosi così responsabile del reato di truffa.

IL tutto è partito da una querela presentata da un imprenditore trevigiano, che si era rivolto alla sua agente immobiliare di fiducia per realizzare un investimento sicuro e senza rischi, attraverso l’acquisto di un appartamento da dare successivamente in locazione, in modo da ottenere una rendita stabile nel tempo.

L’agente, ricevuto il denaro ha convinto l’acquirente a stipulare direttamente l’atto al notaio, saltando la stipula del contratto.

Il giorno stabilito, dal notaio, c’era solo l’imprenditore trevigiano. Assente sia l’agente immobiliare e la parte venditrice, quest’ultima totalmente ignara del tentativo di cedere il suo appartamento a terzi.

La GdF di Treviso ha ricostruito il movimento del denaro accreditato dalla vittima sul conto dell’agente che con quella disponibilità ha finito per spenderli per scopi personali.

Articoli correlati

Back to top button