CuriositàTreviso

Nuova illuminazione a led per gli uffici postali della provincia di Treviso

Raggiungere entro il 2030 l’obiettivo “zero emissioni nette di anidride carbonica”, previsto dal Piano strategico aziendale “2024 Sustain & Innovate”. Con questo obiettivo Poste Italiane è intervenuta anche negli uffici postali della provincia di Treviso proseguendo il progetto di rinnovare completamente gli impianti di illuminazione delle proprie sedi.

Nel corso del 2023, 21 uffici postali della provincia sono stati coinvolti nel “Progetto Led”, che prevede la sostituzione di vecchie lampade a fluorescenza con 499 nuove luci led a basso impatto energetico, in grado di per consentire l’abbattimento (circa il 50%) dei consumi di energia elettrica.

L’iniziativa si aggiunge al progetto di rinnovo della flotta aziendale all’insegna della mobilità sostenibile con la consegna, anche in Veneto ed in provincia di Treviso, dei nuovi mezzi “green” per il recapito di pacchi e corrispondenza.
Sempre con l’obiettivo di abbattere le emissioni di Co2, Poste Italiane ha pianificato la sostituzione entro il 2024 dell’intero parco veicoli con modelli di nuova generazione a propulsione elettrica, ibrida ed endotermica a basse emissioni.

Con lo stesso scopo, è stato attivato nel 2023 un impianto fotovoltaico sul tetto dell’ufficio postale di Preganziol, nell’ambito di un più ampio progetto di Poste Italiane che prevede l’installazione di 17 impianti in Veneto (20 nel Nord Est) per un totale di circa 2000 kWh all’anno.

Articoli correlati

Back to top button