Veneto

In migliaia a Padova ai funerali di Giulia Cecchettin

In migliaia hanno partecipato questa mattina ai funerali, celebrati nella Basilica di Santa Giustina a Padova, di Giulia Cecchettin la 22enne brutalmente assassinata dall’ex fidanzato, Filippo Turetta.
Una folla commossa ha assiepato sia l’interno che l’esterno della basilica e si è stretta al dolore della famiglia.

“Che la memoria di Giulia ci ispiri a lavorare insieme contro la violenza, che la sua morte sia la spinta per cambiare”, il messaggio letto di papà Gino in chiesa.
Un forte applauso, grida, campanelli e chiavi scosse verso il cielo hanno salutato la bara bianca al termine del rito funebre.
Un applauso e palloncini bianchi a forma di cuore hanno salutato l’uscita del feretro di Giulia anche dalla chiesa di Saonara dove si è tenuta la parte privata della cerimonia funebre.

l’arrivo di Zaia in Basilica

Ai funerali la stretta di mano e l’abbraccio tra il ministro Carlo Nordio e Gino Cecchettin, durante lo scambio del segno di pace. Il padre della giovane vittima ha poi ricevuto l’abbraccio di altri rappresentanti delle istituzioni, tra cui il presidente del Veneto Luca Zaia, e il sindaco di Padova, Sergio Giordani, oltre ad altre personalità della politica, e amici della famiglia.

Articoli correlati

Back to top button