Breaking NewsVenezia

Truffa Bonus Facciate: scatta sequestro preventivo a società edile veneziana per 8,8 Milioni di euro

La Guardia di Finanza di Venezia ha effettuato un sequestro preventivo d’urgenza dell’importo complessivo di euro 8 milioni e 800 mila euro, finalizzato a cautelare crediti fiscali, denaro e beni riconducibili ad una società della provincia, operante nel campo dell’edilizia, al suo rappresentante legale e a colui che, di fatto, operava come responsabile commerciale, indagati per aver ottenuto, anche attraverso l’emissione di fatture attestanti circostanze non veritiere, illeciti profitti mediante la creazione, la cessione e l’indebita compensazione di crediti fiscali ritenuti inesistenti.

I finanzieri veneziani hanno raccolto riscontri diretti, reperito documentazione, anche di natura bancaria, e raccolto numerose querele presentate da singoli condòmini, che avevano aderito al bonus facciate, per lavori mai realizzati e, in alcuni casi, avviati ma non completati da aprte della società edile.

Il sequestro ha riguardato i crediti d’imposta non ancora ceduti o compensati, e pertanto ancora giacenti sul cassetto fiscale, pari a circa 6,3 milioni di euro, un furgone del valore di 28.000 euro, disponibilità finanziarie pari a circa 330.000 euro, quote societarie del valore di circa 200.000 euro nonché 6 immobili, del valore complessivo pari a circa 2 milioni di euro, ubicati nelle province di Venezia e Belluno.

Articoli correlati

Back to top button