Veneto

Venerdì mattina possibili gelate in alcune zone di pianura

Un repentino cambiamento minaccia le coltivazioni e le piante in fase di fioritura, specialmente nelle zone coltivate a vite.

L’aria fredda affluita e la notte stellata, favoriranno un ulteriore calo termico che favorirà la formazione di gelate notturne, per fortuna però le zone colpite saranno limitate e la colonnina di mercurio non dovrebbe scendere oltre 0°C.

Il tracollo termico di questi giorni è stato favorito dall’arrivo di aria fredda artica che ha portato diverse aree dall’estate all’inverno in un brevissimo lasso di tempo.

L’unica giornata a rischio gelate diffuse, sarà quella di domani venerdì, quando sia vento che nubi spariranno quasi completamente, con un calo selvaggio delle temperature durante le ore notturne.

Le aree più a rischio gelate saranno l’astigiano, i fondovalle delle Langhe e in generale gran parte delle vallate alpine, prealpine e appenniniche dove agirà l’inversione termica. Saranno possibili valori sino a -4° nei fondovalle del Trentino-Alto Adige e del bellunese. Non si dovrebbe scendere sotto i -1/-2°C altrove.

Articoli correlati

Back to top button