Prendi nota

Il Treno del Ricordo si ferma al binario 14 della Stazione Santa Lucia di Venezia

Le immagini in bianco e nero dell’Archivio Istituto Luce scorrono su uno schermo all’interno dei quattro vagoni fermi al binario 14 della Stazione di Santa Lucia. Nel museo sui binari ci sono foto d’epoca e vecchie valigie di cartone.

E’ il Treno del Ricordo, partito il 10 febbraio da Trieste e che oggi ha fatto tappa a Venezia, un viaggio attraverso le città d’Italia per celebrare la solennità civile “al fine di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale.

Un’iniziativa promossa dal Ministero per lo Sport e i Giovani, in collaborazione con la Fondazione Fs e sostenuta da tutto il Governo. Le note dell’inno nazionale suonato dalla Banda della Guardia di Finanza hanno accompagnato la toccante cerimonia alla quale sono intervenuti il ministro per le Riforme istituzionali e la semplificazione normativa, Maria Elisabetta Alberti Casellati, la presidente del Consiglio comunale Ermelinda Damiano, il prefetto Darco Pellos, oltre a numerose autorità civili e militari
Il Treno del Ricordo proseguirà per Milano (13 febbraio), Torino (14 febbraio), Genova (15 febbraio); Ancona (17 febbraio), Bologna (18 febbraio), Parma (19 febbraio), La Spezia (20 febbraio), Firenze (22 febbraio), Roma (24 febbraio), Napoli (25 febbraio). Concluderà il suo viaggio il 27 febbraio nella stazione di Taranto.

Articoli correlati

Back to top button